Fulvio Terzappi

venerdì, settembre 28, 2007

L'AVVOCATO DEL DIAVOLO



Un senatore del Nebraska ha aperto una causa contro l'Altissimo in quanto lo ritiene responsabile di avere seminato morte ,distruzione e terrore tra milioni di abitanti della terra.

Naturalmente essendo onnipresente, Dio è perseguibile in qualsiasi luogo e giurisdizione..insomma non ha scampo,è più braccato di Bin Laden.

Dato che l'imputato non si è ancora manifestato, l'unico che può difenderlo è il suo diretto rappresentante sulla terra : il Papa.

Se fossi in Ratzinger telefonerei a Taormina.

giovedì, settembre 27, 2007

PUBBLICITA'


Ecco la foto di un paparazzo che ritrae il famoso agente 007 che è alle prese con la campagna pubblicitaria della birra Duff......... BIRRA Duff BIRRA DELL'AGENTE....
Ma che sia il segreto dell 'agente segreto con le donne ?
COMPRA IL MEGA FUSTO DA 30L E VINCI GLI OCCHIALI SBURONI DI 007......

mercoledì, settembre 26, 2007

SIMPSONIZZATI!








Ok lo ammetto.Non ho un cazzo da fare stamattina!

Per la vostra gioia vi ho simpsonizzato il Fulvio!!Da notare la finezza dell'orecchio alla spok!

Simpsonizzatevi anche voi su http://simpsonizeme.com/ !!

martedì, settembre 25, 2007

Corso Fotografico - Gruppo Fotografico Occhirossi

RADIO157 RASSEGNA STAMPA


bene bene...siamo finiti sul giornale!Articolo interessante anche se forse Grimma non la penserà così visto che si parla dei fondatori della radio ILPRESIDENTEGIORGIO e GRIMMA ma nella foto compare il faccione del fulvio che ultimamente è spesso sul giornale!!

giovedì, settembre 20, 2007

IL RITORNO DEGLI EROI


Su insistente richiesta dell'amatissimo Sir John Hall, procedo nella sommaria descrizione del safari irlandese di Sir Leo Wellborn e Sir Philip Rome. Sommaria perchè le foto saranno disponibili in seguito in quanto portate da sua Maestà la Regina per essere sviluppate e analizzate dagli esperti di corte. Dopo un'infinita notte nella tetra Milano, l'Irlanda e i suoi cordiali abitanti ci hanno accolto come i grandi studiosi che siamo, coprendoci di doni autoctoni, quali Guinness e aria fredda. Dopo esserci crogiolati con bellezze locali offerte dai capi tribù, abbiamo iniziato la ricerca dell' esemplare di primate che era la ragione del nostro peregrinare. Dopo averlo cercato in qualche pub della foresta di Limmerich (città natia di Richard Harris-un'uomo chiamato cavallo) è comparso a noi in tutta la sua pienezza spirituale (non avendo foto osservate quella allegata di un'esemplare molto simile ritrovato nelle foreste di Londra), cercando la via del nisticismo, con il primate abbiamo continuato ad assumere Guiness per aprirci alla sua antica cultura. Una volta apertosi la nostra mente era pronta a discorrere con lui nella sua lingua dimenticata e ci siamo spostati nella pianura di Dublino dove abbiamo continuato nel nostro girovagare facendoci pagare per mostrare questo strano animale da noi ritrovato. Cari finanziatori per il momento siate pazienti e accontentatevi di questo scarno ma fedele resoconto in attesa del manoscritto completo. GOD SAVE THE QUEEN

martedì, settembre 18, 2007

LO RICONOSCI?


A parte il mio faccione da culo, riconoscete questo piccolo angolo intriso di arte, storia e cultura?
Parte il nuovo gioco a premi dell'inverno 2007/2008: fotografa particolari del tuo paese natìo e scopri chi conosce veramente il proprio paese!
Se non sbaglio c'è un concorso simile anche sul carlino....un indizio : NON SIAMO AL LOUVRE.
BUON DIVERTIMENTO!

venerdì, settembre 14, 2007

CON IL MIO MAIALE INFETTERO' IL TERRENO


Dopo il V-day ecco quel jolly di Calderoli che se ne viene fuori con il MAIALE-DAY.
Per scongiurare la costruzione di una moschea minaccia l'imam di infettare la zona seminando maiali ovunque, salsicce, spuntature, coppe di testa...
Ma l'Imam non si scompone, anzi risponde :per purificare l'area infettata da piscio di maiali o cani è sufficiente lavare sette volte il punto con acqua e una volta con la terra.
Tiè!
Ci stava un bel 'specchio riflesso ti butto giù dal cesso e tiro l'acqua!'
Ma come siamo messi??

mercoledì, settembre 12, 2007


E' con grande fervore che annuncio la partenza mia e di Sir Philip Rome per una missione dai risvolti mistico-religiosi. Andando nella terra di Joyce e dei suoi Dubliners, contiamo, con l'aiuto di Dio e della Regina Elisabetta, di riportare notizie di una specie che da anni si credeva estinta: L' homo marrisfeabio di cromagnon. Fiduciosi di poter contare sul vostro, seppur distante, sostegno, partiamo alla volta dell' Irlanda ben sapendo che un' eventuale insuccesso potrà essere consolato da tipici prodotti locali (GUINNESS). God save the Queen.

P.S. premura nostra sarà fornire documentazione fotografica del safari irlandese con anche eventuali immagini del suddetto primate

martedì, settembre 11, 2007

8 settembre V-Day a Bologna

Io c'ero. Ma non è questo che mi preme dire. Anzi, confesso che me n'ero dimenticata e c'ero perchè ero in centro. E l'importante per me non è stato esserci ma quel che ho visto.
Ho visto cose che voi umani non potete neppure immaginare.
Ho visto tre banchetti raccogli-firme e dietro ai banchetti - gestiti da volontari - c'erano tre file di persone. Righe di tre-quattro persone, incolonnate. Ordinate, disciplinate. Parlavano tra di loro, senza urla, senza fischi, senza spingere. Non c'erano transenne ma le file erano diritte, perfette, pulite.
E sono durate ore ed ore queste file. Ho visto persone ferme ad aspettare per una, due, tre ore, senza poter sentire i discorsi che venivano gridati dal palco. Nessuno li pagava, nessuno gli aveva chiesto di farlo, ma non hanno fiatato.

Ho visto persone arrabbiate in silenzio.

Ci sono persone, molte, che a distanza di quarant'anni parlano ancora del sessantotto. Di come era diverso, di come ci si credeva, di come era forte, di come non tornerà.
Io l'8 Settembre del 2007 ho visto altrettanta forza, altrettanta convinzione, altrettanta voglia - di cambiare ma anche del sacrosanto diritto di SAPERE.
Ho visto persone arrabbiate in silenzio e questo ha fatto paura. Ecco perchè è stato taciuto, ignorato.

C'è un altro 8 Settembre, oggi. Non è un 8 Settembe di pace, di resa, ma è un 8 Settembre di guerra, e sta a tutti noi far sì che questo lo capiscano.

Cose che forse oggi non è il giorno adatto per scriverle:

Nel giro di pochi giorni sono ricomparse due icone dei primi anni 2000: Bin Laden e Britney Spears.
Trascuro la sconcertante apparizione di Britney agli MTV awards e mi concentro su Bin.
C’è questa cosa che ormai i suoi messaggi - certamente non aiutati dalla pessima qualità dell’audio - sono diventati piuttosto incomprensibili (sembrano un mix fra le interviste a Cossiga e una versione un po’ più erudita dei proclami da candidato sindaco di Vent). Cosìcchè, l’attenzione si è spostata sul suo nuovo look: al posto della sfilacciata barba bianca da pastore afgano, un barbino nero da figo.
Ecco, mentre pensavo una cosa del tipo “ma chissà cosa ne pensa Bin delle attenzioni dedicate al suo look”, mi è venuta in mente questa cosa qui sotto (anche perché me l’ha ricordata richi un paio di settimane fa). Che oltre ad essere una delle scene più comiche che io abbia mai visto, secondo me le cose in casa Laden funzionano più o meno così.




(ad ogni 11/9, mi torna sempre in mente un altro episodio terribilmente comico. Ed è quando a Bologna ci catapultammo dentro al cinema Arlecchino convinti di vedere Farenheit 9/11 e solo a film cominciato ci accorgemmo che stavano proiettando “Histoire de Marie et Julienne”, lentissimo dramma sentimentale di Jacques Rivette ottantenne regista francese. Non ce l’ho né con i vecchi né con i francesi, è solo per farvi capire che genere di film fosse)

Etichette: , ,

lunedì, settembre 10, 2007

VAFFANCULO DAY



Anche io voglio contribuire al vaffanculo day organizzato da Beppe Grillo.

Non sono riuscita ad andare in piazza Maggiore ma vorrei che tutti i lettori del fulvio fossero al corrente di ciò che è successo in tutta Italia Sabato 8 Settembre. Una dimostrazione di civiltà e correttezza, la voglia di sentirsi dire la verità e di uralre che non siamo un branco di rincoglioniti che non si rendono conto delle porcate che succedono nel nostro, ripeto NOSTRO paese.

Nessun telegiornale ne ha parlato....PAURA EH? forse se fosse stata una manifetazione con bandiere, se fosse stato necessario l'intervento di polizia e carabinieri sarebbe stato spiattellato in prima pagina scavalcando l'ultimo videoclip di Bin Laden.

Non mi voglo dilungare, ma vi consiglio di visitare il blog http://www.beppegrillo.it e di riflettere indipendentemente dalle vostre convinzioni politiche, perchè la verità fortunatamente non è iscritta a nessun partito.

Nuova Zelanda vs Italia



08-09-07 Marsiglia: erano le 13,45 quando è stata scattata questa foto e il risultato era ancora sullo zero a zero. Poi la disfatta.

Non importa quanto sia finita, era impossibile vincere, l'importante è stato vedere l'inno, vedere 65mila persone in silenzio religioso ad ascoltare la haka e poi esplodere al suo termine, sentire i fischi di tutto lo stadio contro la decisione dell'arbitro di annullare una nostra meta...è stato tutto stupendo. Anche quando alla sera abbiamo sbagliato quartiere e ci siamo presi degli "italiani del cazzo", "froci", "merda" da dei franco-algerini come Zidane, o come il velox preso in tangenziale a Marsiglia porca troia, o la strada per tornare all'hotel sbagliata 3 volte in 3 giorni!

Però abbiamo portato un pò di noi e abbiamo lasciato tante sagrade cagade nei loro cessi!

giovedì, settembre 06, 2007

COSA STIAMO FACENDO???


Fra 5 ore abbiamo la sveglia.......e non stiamo più nella pelle: destinazione Francia, Marsiglia.
Sabato tutti davanti alla televisione alle 13,45 per Nuova Zelanda-Italia di rugby, noi saremo là e ci faremo vedere!

martedì, settembre 04, 2007

Mongol cup!


Domenica 26 agosto si è svolta la prima edizione del trofeo MONGOL CUP in quel del circuito extrema kart speedway di Massa Finalese: una vera figata!

Ovviamente il trofeo se l'è aggiudicato il malaka MirKo, un predestinato che fin da piccolo amava la velocità e le sfide, chissà quanto si è allenato con la Play per trovare le traiettorie giuste.

A sorpresa i Bergonzini sono rimasti a guardare, contro tutti i pronostici che li davano per favoriti. Alessandrino ha studiato perfettamente il circuito durante le gare, purtroppo però non è il suo sport. Da segnalare il mal d'auto del dr.Zoidberg che è culminato in una bella vomitata nel viaggio di ritorno, complimenti!





AGUA DE VALENCIA..


video


Ecco a voi la cassa più breve della storia : Albi e Guiz atterrano a Valencia alle ore 18, mi fanno la sorpresa strappamutande alle ore 19.


Ore 20, dopo 2 litri di Agua de Valencia sono già duri da grattare!

domenica, settembre 02, 2007

VENGHINO SIGNORI, VENGHINO!


Ho sempre pensato che spot e cartelloni pubblicitari servissero a far vendere meglio e di più un prodotto. Naturalmente la scelta del nome dell'oggetto da piazzare è importantissima: deve essere accattivante e deve attirare l'attenzione....ma chi si comprerebbe un frullino elettrico che si chiama PACIUGO?????
Sarebbe come chiamare il gorgonzola puzzorola o un cellulare nonprende4810.
Neanche a dirlo mia madre lo ha comprato il paciugo ed è anche orgogliona di averlo in casa a fianco all' oliomotore per fritti.