Fulvio Terzappi

mercoledì, novembre 14, 2007

MORTE DI UN MITO


Potrà sembarere veniale vste le morti nel mondo reale, ma io voglio celebrare la leggenda vivente Capitan America che in questi giorni muore sulle pagine del comics che ne ospitava le storie. Morte ampiamente annunciata dai giornali mesi or sono quando il leader dei vendicatori veniva ucciso da un cecchino negli Usa, io solo oggi piango il mio eroe preferito. Ho avutao la fortna di essere lui in una versione 'de no artri' dei vendicatori , con sede a casa Sala (Jos era Occhio di Falco, marri era Iron Man e invito Jos a ricordarmi altri). Quindi perdonatemi per questo post veramente nerd ma con cap ho passato anni di lezioni di matematica e elettrotecnica. Ciao Steve Rogers, senza te avrei imparato le funzioni e me ne pentirei. Gabba gabba hei!!!!!!

6 Comments:

  • Mi spiace, se lo ricordavi ad allenamento non sarebbe mancato il minuto di silenzio...

    Io ero Ercole!!
    Mi ero quasi dimenticato di quella mansarda sostenuta dal trave costituito dall'incestuoso pene del figlio di giò, ho anche una ciccatrice sul mignolo che il Fabio mi procurò complice di un quadro rotto in un a battaglia con exojini (o come cavolo si chiamavano...) come proiettili!!!
    e la mitica MiniTV con il SEGA Master Sistem e l'antenna grande come la stanza stessa!!
    Oohhh, e le prostitute che a turno ingaggiavamo e con laboriosi trucchi nascondevamo a Mister X!!!
    Eehhh, quel primordiale video gioco con il giochino del tennis, il subuteo nella vicina mansarda dei fratelli Bonny!!!
    Le favole che la Marilena raccontava prima della buonanotte e le seguenti pippe di Marche!!!
    A quelli erano bei tempi!!!

    By Anonymous Riccardino, at giovedì, novembre 15, 2007 12:28:00 AM  

  • Gran personaggio quello di Steve, morto per la sua causa in concomitanza degli avvenimenti finali di Civil War. Non voglio infangare la memoria del buon Capitano ma si può davvero pensare che una figura come la sua sia ancora al passo (...o era ancora al passo...) con i tempi moderni americani. Come gli si chiede su FrontLine, Steve Rogers era un americano modello ma quanto sapeva della "nuova" america per difernerne ancora i colori?
    Anche i miei sono pensieri da nerd quindi lascio stare...

    Rimango comunque perplesso sul connubio "Capitan America - Funzioni Matematiche".

    By Anonymous proinsias_cassidy, at giovedì, novembre 15, 2007 11:08:00 AM  

  • capitan futuro con le palle in mezzo al culo e se schiacci un bottoncino gli vien fuori il pistolino..

    By Anonymous Anonimo, at giovedì, novembre 15, 2007 5:42:00 PM  

  • Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    By Blogger Zoidberg, at giovedì, novembre 15, 2007 8:16:00 PM  

  • (il commento cancellato era pieno di errori)

    direi che richi (romanzando alcuni dettagli) ha chiarito tutti gli aspetti che non ricordavi. ma se capitan america è stato ucciso da un cecchino, tutti gli altri cialtroni in calzamaglia che gli stavano dietro che fine hanno fatto?

    colgo anche l'occasione per ricordarti che da quel tuo fatidico messaggio "se i vostri americani giocano così vincete lo scudetto" la Virtus ha vinto una partita e perse 6.

    By Blogger Zoidberg, at giovedì, novembre 15, 2007 8:19:00 PM  

  • quel messaggio ha portato bene alla virtus e forse anche a treviso, consolati guardando noi lì in fondo.

    By Blogger dreadlocks, at giovedì, novembre 15, 2007 9:09:00 PM  

Posta un commento

<< Home