Fulvio Terzappi

mercoledì, aprile 16, 2008

RISULTATI ELETTORALI A CREVALCORE

Questo è un post serio, quindi leggete con attenzione.
Da ieri è possibile leggere i risultati delle votazioni a Crevalcore nelle apposite bacheche davanti al Comune o se preferite davanti al bar di Eingel.
Con mio sommo stupore ( ma poi neanche troppo) ho notato che nella mia sezione risultano ZERO PERSONE CHE HANNO RIFIUTATO IL VOTO. In altre ne compaiono uno o due qua e là.
La mia domanda è : COME CACCHIO E' POSSIBILE SE IO E ALTRE PERSONE ABBIAMO RIFIUTATO??????
Bene siamo davanti ad un mistero che mi verrebbe voglia di telefonare alla tipa di Report e invece sono dovuta semplicemente andare in Comune a chiedere spiegazioni.
Dopo qualche momento di panico e bisbiglii, dall'ufficio elettorale mi hanno mandato dalla segretaria comunale la quale ha allegramente scaricato il barile al Presidente di seggio.
Perfetto. Mi sono sentita come Asterix nelle 12 fatiche quando cerca di ottenere il lasciapassare A38 e lo mandano in tutti gli sportelli del mondo mondiale a chiedere chi sia il vero responsabile.
Alla fine ottengo il numero del presidente della mia sezione, lo chiamo, espongo il problema e gentilmente mi dice che mi farà sapere.
APPELLO: chiuque legga questo blog e noti discrepanze nel risultato delle votazioni, ci contatti! Il rifiuto del voto ha un significato specifico, non può essere considerato nè nullo, nè come scheda bianca.
Riassumendo: a chi è cavolo andato il nostro NON VOTO?

24 Comments:

  • cara mafi te l'hanno considerato nullo, vedrai..

    ho litigato con amici, parenti e alla fine mi hanno convinto a votare, ultima volta.. garantito.

    By Anonymous SI-mo-ne, at mercoledì, aprile 16, 2008 11:40:00 AM  

  • ....mi consenta, cara mafi, lei sarà ricompensata, vedrà.....dia tempo al tempo, e vedrà.....

    By Anonymous SILVIO...., at mercoledì, aprile 16, 2008 2:31:00 PM  

  • questa si che è una storia INTERESSANTE. Andare a votare per poi far mettere a verbale che non si vuole votare è un pò come andare al ristorante e rifiutarsi di ordinare. Piuttosto si sta a casa, c'è questa cosa che si chiama astensione ed è praticata dal 20% degli elettori.
    Andare al seggio per rifiutarsi di votare io lo chiamo "rompere i coglioni". Sapete cosa vi dico? che ce lo siamo meritati Berlusconi. E anche Bossi. E ci meritiamo anche il gabibbo, il vicegabibbo e i teletubbies.

    By Anonymous roberspierre, at mercoledì, aprile 16, 2008 11:07:00 PM  

  • ..va mo la!

    By Anonymous si-mo-ne, at giovedì, aprile 17, 2008 10:03:00 AM  

  • Ma con quale dicitura dovrebbe comparire il tuo non voto tra i risultati? "Contestata"? Perchè ho visto che ne risultano 2 o 3 sotto tale nomea, tra l'altro tutte alla sezione numero 5, ovvero la mia.

    By Blogger pazzocroc, at giovedì, aprile 17, 2008 10:54:00 AM  

  • ALLORA MI SA CHE DEVO CONTROLLARE ANCHE NELLA MIA SEZIONE OVVERO LA 4 PERCHE' ANCHE IO MI SONO RIFIUTATO...E SE NON CE NE SONO C'è QUALCOSA CHE NON FUNZIONA...

    By Blogger conmodo, at giovedì, aprile 17, 2008 11:08:00 AM  

  • gentile roberspierre,l'astensionismo passivo è abbastanza inutile, se vanno a votare in 10 l'elezione è valida, quindi non si risolve un bel niente. Il rifiuto del voto è sinonimo di non accettazione del sistema con cui si sta votando i soliti tre politici che stanno lì seduti da 20 anni e non hanno combinato quasi niente. Il rifiuto non è considerato come contestazione della scheda, infatti nei risultati c'è l'apposito riquadro con dicitura 'schede rifiutate'. Certo che Berlusconi ce lo siamo meritati, chi si è astenuto ha contribuito come chi ha votato scheda bianca. Se molti avessero valutato l'idea di rifutare, forse i giornali ne avrebbero parlato e chi è andato al governo avrebbe dovuto rendersi conto che buona parte della popolazione è scontenta di come stanno andando le cose. C'è qualcuno che forse condivide questa legge elettorale? bè se è così ha fatto bene a votare ma dovrebbe rendersi conto che ci hanno inchiappettato per l'ennesima volta.

    By Blogger mafi, at giovedì, aprile 17, 2008 11:22:00 AM  

  • See Please Here

    By Blogger Kazilar, at giovedì, aprile 17, 2008 6:48:00 PM  

  • ...bel post Mafi...vedrai che questo sarà tra i post più commentati su Terzappi...ecco la mia opinione.
    I casi sono due: o il presidente di seggio ha commesso un'irregolarità oppure tu (o gli altri) hai toccato le schede. In effetti nel momento in cui tu tocchi le schede hai di fatto votato indipendentemente da come tu abbia restituito la scheda. In questo caso risulti come se avessi votato fuori cabina ed il presidente ha l'obbligo di annullarti la scheda ed il voto verbalizzando la cosa.
    Se viceversa non avessi toccato la scheda tu dovresti risultare non votante e quindi nel registro in possesso al seggio dovrebbe esserci scritto "non votante". In effetti se hai il timbro sul certificato elettorale significa che tu ti sei presentata al seggio, sei stata identificata e risulti non votante. Ciò ti rende diversa da chi non è andato a votare. La differenza la fa la scheda elettorale timbrata che non ti permette di tornare al seggio per votare di nuovo.
    Ora il fatto è che in questa tornata elettorale, come non mai, i casi presentatisi sono stati davvero i più disparati, cogliendo molti presidenti di seggio impreparati. A questo proposito faccio notare che i media convenzionali non hanno quasi mai parlato di queste problematiche, che invece sono state ampiamente dibattute in rete!...quindi è anche probabile che il presidente di seggio abbia fatto casino...
    Fatta questa ampia premessa due righe sulla mia scelta: io ho restituito la scheda toccandola (e quindi ho votato ed il mio voto e la mia scheda sono stati annullati). Le ragioni sono le seguenti.
    1) Io volevo votare perché ritengo che il voto sia davvero uno strumento di democrazia. Inoltre l'art. 48 della costituzione recita che "Il voto è personale ed eguale, libero e segreto. Il suo esercizio è dovere civico". La costituzione indica che il voto è un dovere civico!
    2) Non riconoscendomi in nessun partito ho pensato che la scelta giusta fosse scheda bianca o nulla. A questo proposito ricordo che le schede bianche o nulle non vengono conteggiate nel computo del premio di maggioranza per cui non influenzano affatto l'esito delle elezioni appoggiando un candidato o l'altro. Aggiungo anche che il non riconoscersi in nessun partito non è per me una lamentela ma una semplice constatazione. Ritengo che non abbia senso lamentarsi se nessuno mi rappresenta, perché nessuna legge impone che ci sia un partito che piaccia a Giorgio Bonori. Per cui andare al seggio e lamentarsi di questo non ha molto senso. Se non mi piacciono i partiti attuali, allora dovrò impegnarmi e darmi da fare in politica per sentirmi più rappresentato.
    3) Volevo far mettere a verbale la mia reale "protesta" che è l'incostituzionalità dell'attuale legge elettorale. Per questo motivo ho scelto di restituire la scheda anziché lasciarla bianca o nulla. Infatti se si rende il voto irregolare (come nel caso di restituzione senza entrare in cabina) il presidente è costretto ad annullare la scheda e a verbalizzare i motivi per cui l'ha annullata. Ora nel piccolo verbale (è mia facoltà) ho fatto aggiungere queste righe qui sotto che mi ero stampato in precedenza per non far perdere tempo al seggio:

    Motivazione di riconsegna della scheda
    Premesso che gli articoli 56 e 58 della Costituzione Italiana prevedono rispettivamente che:
    • “La Camera dei deputati è eletta a suffragio universale e diretto.”
    • “I senatori sono eletti a suffragio universale e diretto dagli elettori che hanno superato il venticinquesimo anno di età.”
    Non posso esimermi dal constatare che l’attuale legge elettorale italiana non sia propriamente a suffragio universale diretto, dal momento che gli eletti sono di fatto nominati dalle forze politiche concorrenti. Per questo motivo non posso accettare che il mio diritto costituzionale di scegliere i "rappresentanti" sia ridotto al punto da poter decidere con il mio voto solo il numero degli eletti in una lista bloccata e non i loro nomi, privandomi cosi del controllo sulle loro azioni e del, già molto relativo, potere di rimuoverli preferendo altre persone e quindi non rieleggendoli.
    A ciò si aggiunge che con la sentenza N. 15 del 2008 di ammissibilità del referendum abrogativo in materia di legge elettorale, la Corte Costituzionale, pur premettendo di non poter esprimere in quella sede giudizio di legittimità costituzione in riferimento alla legge elettorale vigente, non ha potuto esimersi dal segnalare al Legislatore aspetti problematici in riferimento ad "una legislazione che non subordina l'attribuzione del premio di maggioranza al raggiungimento di una soglia minima di voti e/o di seggi". In seguito a questa esplicita forma di censura della legge elettorale vigente, logica e correttezza costituzionale avrebbero dovuto imporre, come prioritario, l'esame approfondito della questione segnalata dalla Corte Costituzionale.
    Per queste ragioni mi trovo costretto alla restituzione al Presidente di sezione della scheda per l'elezione della Camera dei Deputati e, per analoghe ragioni, della scheda per l'elezione del Senato della Repubblica, senza che queste possano essere considerate valide ai fini del voto.

    So che sarebbe possibile far verbalizzare qualcosa anche se si vota regolarmente ma in questo modo ero sicuro di poter verbalizzare.
    Scusate per il commento chilometrico ma era un argomento interessante.

    Mafi facci sapere come è andato il reclamo!!!!

    By Blogger Il presidente, at giovedì, aprile 17, 2008 7:58:00 PM  

  • Oh cazzo, ma questo blog è un covo di illuminati strateghi politici. Spero che nessuno vi scopra, perchè alla luce delle vostre posizioni, tutti i miei scritti diventano immediatamente obsoleti. Pensare che io - se il problema era la legge elettorale - avrei semplicemente votato il partito che quella legge non l'ha votata, voleva cambiarla prima delle elezioni e ha detto a chiare lettere che se vittorioso l'avrebbe cambiata.
    Ma dopotutto siete diventati il paese il cui intellettuale di riferimento è un pupazzo rosso che parla in genovese.

    By Anonymous Niccolò Machiavelli, at giovedì, aprile 17, 2008 10:11:00 PM  

  • credo che chi ha votato, l'abbia fatto PER IL BENE COMUNE! ;-)

    By Anonymous Anonimo, at venerdì, aprile 18, 2008 12:19:00 AM  

  • Ciao Presidente! ti rispondo subito: le schede non le ho toccate!! ed ho fatto mettere a verbale una versione un po' più stringata della tua ma il senso era lo stesso: incostituzionalità della legge elettorale.Sicuramente i presidenti di seggio hanno interpretato a sentimento anche se erano in possesso di una circolare el ministero che dava loro istruzioni su come comportarsi in questi casi. Io ne ho una copia, l'ho letta e non c'è proprio spazio per le interpretazioni, diciamo che è più difficile seguire le istruzioni per montare un mobile del'Ikea..probabilmente è andata proprio così, come quando monti il mobiletto per il bagno e ti rimangono 3 viti che non sai dove cavolo mettere e le butti!!

    By Blogger mafi, at venerdì, aprile 18, 2008 10:05:00 AM  

  • CONFERMO NEANCHE NEL MIO SEGGIO NON CI SONO RIFIUTANTI DI VOTARE NONOSTANTE IO LO SIA STATO.

    By Blogger conmodo, at venerdì, aprile 18, 2008 10:11:00 AM  

  • bene, a questo punto la mossa da fare sarebbe un bel volantino da attaccare alla bacheca suddetta. Firmato il blog di fulvio terzappi.

    By Anonymous si-mo-ne, at venerdì, aprile 18, 2008 1:29:00 PM  

  • ..interessante Mafi...credo che la tua faccenda si possa chiarire solo andando a controllare il registro della tua sezione sul quale, in caso di rifiuto di voto, dovrebbe comparire che sei stata identificata e che risulti "non votante"...se così non fosse qualcuno ti dovrà delle spiegazioni!!!...

    By Blogger Il presidente, at venerdì, aprile 18, 2008 2:36:00 PM  

  • Machiavelli sii meno machiavellico e dicci chi dovevamo votare di tanto illuminante, se no fai la solita figura da sinistroideradicalchicinsalsafascistoide con la puzza sotto il naso di robespierre, dai erudiscici, fenomeno!

    By Anonymous Anonimo, at venerdì, aprile 18, 2008 3:50:00 PM  

  • Madonna Ragazzi/e ma non avete davvero un cazzo da fare.. vi siete rifiutati di votare?Bene avete fatto la vostra scelta.. ma che vi interessa della pubblicità del vostro rifiuto? Che cambia dico io? Nulla..!!! Tanto più che chi ha espresso il diritto di non esprimere il proprio voto non alcun tipo di certezza su come è stata recepita questa scelta effettivamente.. indipendentemente dalla bacheca!I dati vengono trasmessi a Roma e da quu a loro volta riaggregati e a soggettive interpretazioni.. Ragazza l'Italia è questa.. che piaccia o no..! E' opportuno, a parer mio, che i giovani avessero la possibilità di muoversi in massa per cercare di farsi rappresentare degnamente.. e non facendo mettere a verbale" io non voto perchè la legge elettorale è anti costituzionale".. rimarrà sempre e solo un buco nell'acqua... 5 ragazzi/e in provincia di Bologna hanno espresso il loro non voto.. e quindi??? Che cambia? A che serve.. che nemmeno i media ne hanno parlato e ne parlano? Dai ragazzi siamo seri.. parliamo di cose concrete e utili da poter fare per smuovere le masse e farci sentire in politica invece di soffermarci su queste inutili prese di posizioni anticonformiste.

    By Anonymous Anonimo, at venerdì, aprile 18, 2008 4:59:00 PM  

  • ...a me non pare sia una questione di pubblicità...a mio parere, se è legale il non voto, non vedo perché te lo debbano trasformare in voto nullo, scheda bianca o ancor peggio in voto...visto che non si sa dove sia andato a finire il "non voto" della Mafi...tu non ti lamenteresti se il tuo voto fosse modificato?...e poi cosa vuoi dire, anonimo, quando dici: "Tanto più che chi ha espresso il diritto di non esprimere il proprio voto non alcun tipo di certezza su come è stata recepita questa scelta effettivamente.. indipendentemente dalla bacheca!I dati vengono trasmessi a Roma e da quu a loro volta riaggregati e a soggettive interpretazioni"
    ..."soggettive interpretazioni"?!?!?!...si può discutere sulle ragioni del non voto, ma dal punto di vista tecnico (se fatto come deve essere fatto) il non voto è e rimane un non voto...

    By Blogger Il presidente, at venerdì, aprile 18, 2008 6:23:00 PM  

  • grazie presidente mi hai tolto le parole di bocca!gli organi di informazione non ne parlano adesso come non ne hanno parlato prima... Se 5 ragazzi di crevalcore hanno letto info su internet ed hanno scelto di non votare, hanno lo stesso diritto di tutti gli italiani che invece hanno messo la croce sul meno peggio.La scelta è discutibile, l'irregolarità nel conteggio dei voti no.

    By Blogger mafi, at venerdì, aprile 18, 2008 11:32:00 PM  

  • Appunto Robespielli, parla di cose concrete e dicci chi dovevamo votare per farci rappresentare degnamente,rifenomeno.

    By Anonymous Anonimo, at sabato, aprile 19, 2008 10:02:00 AM  

  • Appunto Robespielli, parla di cose concrete e dicci chi dovevamo votare per farci rappresentare degnamente,rifenomeno.

    By Anonymous Anonimo, at sabato, aprile 19, 2008 10:02:00 AM  

  • Dovvate votare la Destra della Santachè cazzo.. fuori gli extra e dentro solo quelli incensurati e con un lavoro..!
    E aiutamoli pure questi poveri diavoli... MA A CASA LORO..!!!

    By Anonymous Macchiavelli, at martedì, aprile 22, 2008 9:05:00 AM  

  • :))))))))))))))))))))
    Battuta fantastica!!!
    LaSANTAnchè!!!!!!!!!!
    :))))))))))))))))))))

    By Anonymous Anonimo, at mercoledì, aprile 23, 2008 5:32:00 PM  

  • See Please Here

    By Blogger Akinol, at domenica, aprile 27, 2008 9:43:00 PM  

Posta un commento

<< Home