Fulvio Terzappi

martedì, gennaio 30, 2007

Senza parole.

Quando ero piccola e leggevo le barzellette della settimana enigmistica (l'unico intrattenimento a me fruibile oltre ad unire i puntini e consumare la biro nel giochino di fianco) non capivo mai perchè in alcune vignette c'era scritto "Senza parole." Io pensavo che il personaggio della vignetta pronunciassee quell'esclamazione, cosa che a volte risultava credibile mentre altre - tipo quando qualcuno veniva mangiato da una balena o quando non vi era nessun essere vivente disegnato - mi creava qualche problema. Oppure mi chidevo: se non c'è bisogno di parole, non sarebbe meglio non scrivere nulla piuttosto che scrivere una cosa per far capire che non c'è niente da scrivere?
Il post della mafi qui sotto mi ha ricordato che volevo condividere con voi le immagini dei cartelli che trovo in giro per strada, così ho deciso di unire le cose ed inaugurare una rubrica con questo titolo, dove saranno postate tutte quelle immagine da "Senza parole."
A voi la prima:

2 Comments:

  • bellissimo!!facciamo!!

    By Anonymous Anonimo, at martedì, gennaio 30, 2007 5:37:00 PM  

  • In our shithole prison there's a notice near the vending machine:
    "IT IS STRICTLY FORBIDDEN TO TALK WITH THE JAILER". This nite I replaced it with a placard saying: "DR ZOIBERG LEADS THE SOLID REVOLUTION IN CREVA-LIBRE"...Hi guys would be happy to meet bit of skirt outside. Take care virgin blood of Crevalcore.

    By Anonymous Carlos Borasoni, at mercoledì, gennaio 31, 2007 2:11:00 PM  

Posta un commento

<< Home